Come la Siberia influenza il clima
Meteorologia

L’anticiclone siberiano è un sistema semipermanente di alta pressione atmosferica centrato nella Siberia nord-orientale durante la metà più fredda dell'anno. L'anticiclone si forma a causa dell'intenso raffreddamento degli strati d'aria superficiali del continente durante questa stagione. Solitamente è piuttosto superficiale avendo un’estensione verticale che raramente raggiunge altitudini di 3.000 metri.

 

Solitamente quando si parla di alta pressione siberiana ci si riferisce a un dominio compreso tra 40 °N–60 °N and 80 °E–120 °E. In questo periodo climatologicamente molto importante e caratterizzato da un marcato riscaldamento del pianeta in questa area si nota un generale rafforzamento della pressione come messo in evidenza dall’immagine seguente. La linea rossa mostra i valori dei livelli di pressione sulla zona siberiana nel mese di Gennaio, che, come si evince dal grafico sotto, negli ultimi anni vedono una costante e marcata crescita. 
 


 

Questo aspetto non è affatto trascurabile visto che il Siberian High (SH) è una struttura in grado di influenzare la circolazione atmosferica a grande scala della stagione invernale. Tra l’altro l’alta pressione siberiana è una delle strutture troposferiche che maggiormente disturbano la circolazione zonale troposferica generando così quelle onde verticali (wave 1 e wave 2) che sono responsabile di importanti disturbi in stratosfera fino alla formazione dei noti Sudden Stratospheric Warming (SSW).

Proprio in questi giorni stiamo sperimentando valori veramente molto importanti di Siberian High con un valore molto alto di pressione massima puntuale. Infatti martedì 29 dicembre alle ore 7 si sono registrati ben 1094 hPa in una località della Mongolia. Questo valore sembra un vero e proprio record che supera i 1089 hPa osservati il 30 dicembre 2004 sempre in una località della Mongolia.
Prima di confermare il nuovo record si dovranno comunque fare delle verifiche sulla correttezza del metodo usato per la misura della pressione (esistono infatti 15 metodi diversi ma nessun metodo standard). Comunque sia, i valori di temperatura registrati sembrano avvalorare la possibilità che effettivamente si tratti di un nuovo record.

Non è sicuramente un caso che proprio in questi giorni la stratosfera mostri evidenti disturbi al vortice polare che potrebbero portare ad un Major Warming ad inizio gennaio 2021.